IL MAESTRO AURELIO VERDE
7° DAN WIKF – 8° DAN FESIK

6_Dan_a_PescaraAurelio Verde nasce a Genova il 26.1.1953. Inizia la pratica dello stile Wado Ryu nel 1973 presso il Centro SAKURA ACCADEMIA WADO RYU di Corso Sardegna a Genova, sotto l’insegnamento degli istruttori Valerio DE GAETANI e Massimo RAVERA. In quegli anni il caposcuola dello stile Wado in Italia era il M° Yutaka TOYAMA, allora 6° DAN che, nel 1979, gli conferisce il 1° DAN.

Nello stesso periodo conosce a Londra il Maestro TATSUO SUZUKI 8° DAN HANSHI che incarna l’essenza dello stile WADO. Da quel momento inizia col M° SUZUKI un intenso rapporto, durato ininterrottamente più di 30   anni, fatto di ore e ore di lezioni private presso l’Headquarter di Londra del Maestro e di continui viaggi per seguirlo nei suoi innumerevoli stages in Italia ed in Europa; lezioni che hanno costantemente ed enormemente arricchito la sua conoscenza della Wado e consolidato il rapporto, anche sul piano personale, con questo grande ed unico Maestro.

Il M° VERDE in Italia continua comunque a praticare sotto la guida del M° TOYAMA che nel 1980, dopo neanche un anno, gli conferisce il 2° DAN.

Nel 1983 a Caorle, il M° TOYAMA dopo il suo ultimo e memorabile stage prima di ritirarsi temporaneamente dall’insegnamento, gli assegna il 3° DAN, a seguito di un esame, altrettanto memorabile, durato quasi tre ore.

Caorle-1980---A.Verde.-M.Ravera,-M-Y.TOYAMA,-R.Parodi,-G

Nel 1989, a Caorle, il M° SUZUKI gli conferisce il 4° DAN.

Nel Giugno 1990, su invito del M°SUZUKI, fonda, con M.RAVERA, G.BENZI, S.ANGIOLINI ed altri, la WADO INTERNATIONAL KARATE-DO FEDERATION – ITALIA, quale derivazione italiana della W.I.K.F. del M° SUZUKI e con lo stesso principale scopo di preservare e diffondere i principi più puri e tradizionali della WADO.

Per cinque anni è Segretario Nazionale della W.I.K.F. – ITALIA e in questa veste contribuisce a dare un efficace impulso alla diffusione dello stile Wado tradizionale ed alla filosofia del M° SUZUKI.

Nei primi anni del suo mandato, con un grosso sforzo organizzativo che si concretizza in una media di circa dieci stages all’anno col M° SUZUKI ed un Campionato Europeo a VARAZZE (Genova), riesce in modo determinante a convogliare nella W.I.K.F. – ITALIA quasi tutti i vecchi pionieri della Wado Italiana: la maggior parte dei “Senior Instructors” del Veneto, del Trentino, del Lazio, delle Marche, degli Abruzzi, della Liguria, del Piemonte e della Lombardia si riavvicinano per arricchirsi dell’ insegnamento del M° SUZUKI. Nel 1992, dopo circa soli due anni, la W.I.K.F. – ITALIA può contare più di un migliaio di iscritti. Negli anni a seguire consolida i rapporti con i più rappresentativi gruppi WADO Europei.

Nel 1994 riceve il 5° DAN a S.Benedetto del Tronto.

Nel Maggio del 1999, a Riccione, il M° SUZUKI gli conferisce il 6° DAN.

Nel Giugno 2000 costituisce il “CENTRO DISCIPLINE ORIENTALI SU HA RI KAN” concretizzando così un’idea inseguita da tempo. Nel significato dell’ideogramma “SU HA RI” (OBBEDIENZA – DIVERGENZA – SEPARAZIONE) si rispecchia pienamente l’ideale di A.VERDE.

Nel Giugno del 2006, a Londra, il M° SUZUKI gli conferisce il 7° DAN, grado riconosciutogli a Settembre 2006 dalla FE.S.I.K, Federazione dove attualmente milita con la qualifica di Docente Nazionale e Membro della Commissione Tecnica Nazionale Wado Ryu.

Il 2 ottobre 2016, a Gaeta, la Fesik gli conferisce l'8° DAN.

Ricopre inoltre nel Comitato Regionale Ligure della Fesik il ruolo di Consigliere e di Commissario del settore Karate Wado Ryu.

2Il M° VERDE ha inoltre praticato per diversi anni Kobudo Shorei Kan con il M° Toshio Tamano. Ha praticato  Aikido col M° G. PERUZZI    e  IAI-DO   scuola  M° HIRO MOCHIZUKI. 

Dal 1975 il M° VERDE divulga ininterrottamente lo stile Wado mantenendo vivo ed inalterato l'insegnamento ricevuto dal Maestro T. SUZUKI.

TOP